mercoledì 19 aprile 2017

Nato libero

Libero...
Ha voglia di scoprire il mondo il piccolo Leo.
Impunta i piedini e vuole stare in piedi e se casca si arrabbia.
Diventa sempre più forte, sempre più grande, giorno dopo giorno, e in braccio si fa fatica a tenerlo.
In braccio...
Mi mancano già i primi tempi, quando si addormentava sulla mia spalla, con la testa nel mio collo, così vicini da respirarci a vicenda. Ora se provo a tenerlo così scalcia, cerca di liberarsi dal mio abbraccio, sta scomodo.
Son contenta di aver passato pomeriggi interi seduta sul divano con lui che faceva la nanna sul mio corpo che gli faceva da letto perchè ora che non lo fa più mi manca tanto.
Capita di veder foto di bimbi di pochissimi mesi dormire sulla loro mamma, e una profonda nostalgia mi assale.
Vedere il mio bimbo crescere è meraviglioso, ora è consapevole delle sue azioni, dei suoi successi e quando fa qualcosa di nuovo si guarda intorno soddisfatto e orgoglioso in attesa di un incoraggiamento da parte di noi genitori, che ovviamente non tarda ad arrivare.
Cerca la sua indipendenza già nelle piccole cose e questo mi rende fiera ma mi fa sentire via via sempre meno indispensabile per lui.
Più cresce e meno ha bisogno di me, diventando meno mio.
Lo so, l'ho sempre saputo ancor prima di metterlo al mondo che i figli non ci appartengono però è difficile convincersi che quel legame così speciale e forte è destinato ad allentarsi. Una cosa è razionalizzare un rapporto ancor prima di viverlo, un'altra è starci dentro dalla testa ai piedi.
Il neonato Leo mi manca già, mi mancano le piccole tutine, le piccole manine che ora già sembrano quelle di un bimbo grande, i lineamenti goffi e ancora non definiti che si sono trasformati nel viso di un piccolo ometto, e altre cento cose.

C'è un momento però davvero speciale, unico, quando alla sera mi cerca, e  rotolando verso di me, seduti poi l'uno accanto all'altra, poggia la testa sul mio ventre e si addormenta. Il mio bimbo ora ha un po' meno bisogno di me, ma adesso, solo adesso, sceglie di starmi accanto.




Nessun commento:

Posta un commento

I più letti

Instagram Photos

Chi sono

Sabrina

Elaboro le emozioni mettendole nero su bianco e lo faccio da quando a nove anni mi fu regalato il primo diario segreto. Ho spostato i miei pensieri dalla carta al web e nel 2005 ho creato il primo blog. Mamma da luglio 2016 di Leonardo, un ometto puzzoloso. Sabrina.

Contatti

Vuoi scrivermi? Manda una mail a: memoliy84@gmail.com Oppure scrivimi sui social.
follow me
pulsante facebook instagram

Statistiche

Visualizzazioni

Lettori fissi

Newsletter